SEGNALAZIONE “Come ci siamo allontanati”. Ragionamenti su Fortini

Fortini lplc

Vent’anni fa, il 28 novembre del 1994 – moriva Franco Fortini, poeta, intellettuale, militante critico della sinistra. Il ciclo di incontri organizzato dalla Libreria popolare di Via Tadino a Milano ha come principale intento riaffermare l’importanza della sua opera nella cultura italiana, e non solo. La messa a fuoco di alcuni aspetti di questa sterminata attività intellettuale consentirà di accertarne l’attualità, oggi, in un tempo che sembra (ma certo non è) lontanissimo da quello in cui Fortini realizzava le sue impietose verifiche dei poteri.
Gli incontri avranno una struttura il più possibile dialogica e aperta. Le relazioni di esperti saranno coordinate da un discussant.
L’intento è restituire un atteggiamento critico militante, perché – ne siamo convinti – c’è un “problema” Fortini, che richiede un non agevole sforzo di indagine e riflessione. 

PER LE DATE E I DETTAGLI SUGLI INCONTRI CLICCA QUI

Un pensiero su “SEGNALAZIONE “Come ci siamo allontanati”. Ragionamenti su Fortini

  1. Saranno messi in Rete le relazioni degli esperti, i contributi dei relatori, l’andamento degli incontri, le precisazioni o chiarificazioni del discussant, e altro delle giornate di Milano sul sito di “Poliscritture”? O altrove? Lo spero, e sicuramente insieme ad altre persone.

    * * *
    per Franco Fortini

    Litigherà ora
    con gli angeli
    o ai demoni dirà
    “andate indietro
    voi scriteriati
    possessor di male
    ch’io stesso
    il bene vidi
    in terra aprirsi
    in solco disilluso
    e piegata attesa –
    fui poeta anch’io
    e non solo coesa
    volontà e Cittadino”.
    O dirà Franco
    Fortini di quel Faust
    che tradusse: “Margherita
    la vita m’è sì cara ch’io
    stesso non so più
    cosa guadagno
    tra conoscenza e patto
    col serpente”.

    30 aprile 1997, in plaquette (2000), poi in libro (2002, e 2011).

    Anna Cascella Luciani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *