Archivi tag: Firenze

Alberta Bigagli & il mostro sireno

di Angelo Australi

Testo letto in occasione dell’iniziativa fatta al Centro Sociale il Giardino per ricordare Alberta Bigagli 

 Figline Valdarno 20 ottobre 2018 

 

Alberta Bigagli è morta il 5 agosto del 2017. Mi diede la triste notizia Fiorella Falteri, non ricordo bene se l’undici o il dodici di agosto. Comunque ero appena rientrato da una vacanza siciliana fatta sotto un caldo soffocante, con la natura rovinata dagli incendi dolosi alimentati dal vento caldo di scirocco che veniva dall’Africa. Incendi giganteschi, il cui fumo a momenti oscurava il sole. Continua la lettura di Alberta Bigagli & il mostro sireno

Il paesaggio reinventato

di Angelo Australi

Alcuni anni fa mi è capitato di andare per lavoro a Padova con il responsabile dell’Ufficio Ambiente del Comune di Fiesole. Si chiama Mario. Mario Cantini. Geometra Mario Cantini. Continua la lettura di Il paesaggio reinventato

Il Nuovo Palazzo di Giustizia di Firenze

palazzo giustizia firenze

di Paolo Ragni

Chi non conosce il nuovo Palazzo di Giustizia di Firenze non sa
come la luce del tramonto si specchi sui vetri. Se vieni dal centro,
i giorni di ottobre limpidi ma con le nuvole rosse all’orizzonte,
sembra che perfino le macchine in coda siano in attesa.
Gli elementi triangolari del Palazzo paiono vele spiegate o
tende da campeggio che prendono il vento da nord est, si chiama Grecale.
E’ questo che si vede dai giardini di San Donato alzando la testa.

Càpita spesso di passarci vicino perché in quella zona della città
ci sono molti laboratori che riparano elettrodomestici.
Si può perfino lasciarvi l’auto davanti sul passo carrabile
e riuscire a portarci un forno a microonde senza bloccare la strada.
Manca purtroppo ancora la linea della tranvia o
una piccola stazione ferroviaria per i residenti,
di quelle che chiudono la sera verso le undici, undici e mezzo.

La zona è quella che è, di giorno un allegro marasma,
la Coop, la Virgin, i ragazzi del Polo universitario –
ma la sera davanti al multisala stazionano le prostitute dell’Est,
si piazzano seminude in mezzo alla strada e ti fanno frenare per forza,
anche se hai fretta di andare a Peretola, in Via Baracca o in Autostrada.
E’ però sempre possibile ricordare i momenti belli, come quando
hai visto i raggi del sole riflettersi sui vetri del Palazzo di Giustizia

 

* Su Paolo Ragni vedi qui: www.paoloragni.it